Notizie
Centri | Contattaci | ב"ה
English
NotizieEventiParashàFesteVitaConcettiOpinioni
Primo PianoIn BreveEsteriNei MediaMazal TovCondoglianze
Home > Notizie > Esteri > Oprah Winfrey ospite di una famiglia chassidica ne svela valori e tradizioni
• Ultime/i Notizie in "Esteri"
• Due Chassidim insigniti di importanti onorificenze cavalleresche britanniche
• Studenti italiani festeggiano negli Stati Uniti
• Batman mette i Tefillin per la prima volta!
• Con Chabad l'ebraismo torna a vivere a Ulm in Germania
• Chabad in aiuto di un bar mitzvah di 99 anni
• Grande dolore per le vittime dell'attacco terroristico di Kiryat Malachi
• 4.000 emissari di Chabad riuniti al 29esimo Kinus
• A Mosca inaugurato il più grande museo ebraico
• Vietnam: Inaugurato il primo Mikvè. Una conquista spirituale in una terra difficile
• Chabad in prima linea per un aiuto concreto alle vittime di Sandy
• Commenti
Oprah Winfrey ospite di una famiglia chassidica ne svela valori e tradizioni

Chi sono quegli uomini di religione ebraica vestiti di nero con i loro cappelli e le loro lunghe barbe che capita di incontrare nelle strade delle nostre città? Come vivono nelle loro case, nelle loro famiglie accanto alle loro mogli e ai loro figli?

 La maggior parte delle persone si sente in difficoltà ad avvicinarli, pur incuriosita, perché nei loro modi appaiono molto formali e distaccati.

 Ophra Winfrey conduttrice del noto programma televisivo americano “Next Chapter” è riuscita ad entrare nella casa di una famiglia chassidica che vive a New York, quella di Rav Aron e di sua moglie Shterna Ginsberg, genitori di nove figli e di un decimo, in arrivo, che hanno accettato di parlare con lei, cogliendo l’occasione per mostrare il loro stile di vita e per parlare delle tradizioni e dei valori su cui poggia il loro vivere quotidiano. “E’ questo un modo per restare legati all’umanità che ci circonda e dimostrare che non siamo diversi da qualsiasi altra persona, pur essendo fortemente legati a dei valori che permeano quotidianamente la nostra vita, ha detto la famiglia Ginsberg, “ siamo certi che se questi principi fossero comuni a tutti gli uomini, nella nostra società non esisterebbe più  né dolore nè disperazione, né lacrime né solitudine”. 
 
 Ma che cosa significa far parte del movimento chassidico? Significa principalmente che ciascuno deve  riconoscere la responsabilità di poter dare un contributo al miglioramento della vita in questo mondo, attraverso lo studio e la formazione, cominciando proprio da se stesso. “Noi rispettiamo tutti gli uomini, indipendentemente dalla razza e dal loro credo e dal loro colore perché ciascun uomo è creato dal Signore ed è per questo portatore di tutto ciò che può servire a rendere migliore questo mondo. Non ci poniamo in contrasto con nessuno. Dobbiamo, invece, camminare unitamente agli altri se vogliamo condividere la responsabilità di creare una società migliore per tutti. Questo però lo facciamo salvaguardando la nostra fede ebraica, i nostri valori e le nostre tradizioni.” Ha precisato Rav Ginsberg.
 
 Ophra è stata ricevuta in modo veramente ospitale dai coniugi Ginsberg ed ha potuto conversare con loro e visitare la loro casa. Ha così potuto scoprire che a fianco di librerie piene di libri non c’è né televisione, né  computers né video games, né smart phone o né i-pad. “Questo ci consente di parlare insieme meglio e di riuscire a instaturare un dialogo fra di noi e i nostri amici”, ha detto il giovane figlio della coppia. E’  comunque davvero sorprendente come nessuno dei ragazzi abbia mai visto la televisione né abbia la minima conoscenza di cantanti o protagonisti  di fumetti in voga in questi tempi: “ Il problema che si riscontra nel possedere beni materiali è che alla fine non ci si accontenta mai delle cose che si ha, ma si tende a cercare qualcosa di altro invece di ringraziare il Cielo per ciò che realmente invece ci è stato dato”, ha sottolineato la Signora Ginsberg.
 
  Al di là di queste apparecchiature la casa dei Ginsberg, nella sua essenzialità, è comunque una casa in cui non manca niente altro. 
 L’aspetto che salta però agli occhi è però il fatto che il letto matrimoniale è costituito da due letti separati. “In effetti  per quindici giorni al mese la coppia non può toccarsi fisicamente, ossia dal primo giorno mestruale della donna fino alla settimana successiva. Poi la coppia può riavvicinarsi, ma solo dopo che lei ha fatto il bagno rituale, detto Mikweh, da cui ne esce completamente purificata e rinnovata spiritualmente”, racconta la signora Ginsberg.
 
 Nei quindici giorni la coppia è chiamata a rafforzare il proprio dialogo e il proprio legame spirituale esattamente come durante il fidanzamento, periodo più o meno breve, prima del matrimonio, in cui una coppia pone la reciproca conoscenza emozionale e spirituale al centro della propria vita a due. E’ solo con il matrimonio in effetti che si ha il primo, vero contatto fisico tra i due. “La cosa che può sembrare strana, aggiunge la Ginsberg, è che alla base del matrimonio c’è principalmente la condivisione dei valori della nostra religione. L’amore che ne scaturisce da questa comunione diventa poi la base per la costruzione della famiglia”. “Resta comunque il fatto”, ribadisce Rav Ginsberg, “che nutriamo un grande rispetto per le nostre donne, che sono il vero fondamento delle nostre famiglie”. Nel movimento chassidico tra l’altro la tradizione vuole che le donne sposate non mostrino mai le loro chiome in pubblico ma che vengano coperte con sciarpe o con velo. La tendenza degli ultimi anni è comunque quella di coprirli con delle parrucche: “Lo facciamo per modestia, spiega la Signora Ginsberg. Anche questo fa parte delle nostre tradizioni”. 
 
 La cosa che più colpisce sono però le parole di Rav Ginsberg: dalla domenica alla sera del Venerdì quando incomincia Shabbat, quando cioè ogni ebreo chiude le porte al mondo e si ritira per 24 ore in preghiera allontanando da sé qualsiasi cosa che può essere legata al lavoro, persino la guida della propria macchina o il telefono, tutto viene vissuto nella tradizione e nei valori ebraici, perché tutto appartiene al Signore.

Una scelta di vita importante che dovremmo avere il coraggio di fare tutti per riportare e pace e serenità a partire proprio dalle nostre famiglie.
 
 

First Look: America's Hidden Culture, Part 1

 

Why a Hasidic Family Agreed to Talk to Oprah

Oprah says she's wanted to interview a Hasidic Jewish family for years. Why did the Ginsbergs agree to talk about their faith with Oprah? Find out now.

 

Exclusive Webisode: What It Means to Be Hasidic

The Ginsbergs, a Hasidic family living in Brooklyn, New York, sit around the dinner table with Oprah and discuss what their faith means to them. Plus, find out why they say Hasidic Jews—young and old alike—strive to touch lives and make the world a better place.

 

Exclusive Webisode: Hasidic Parents Reflect on Their Blessings

Shterna and Aron Ginsberg, parents of nine children with one more on the way, share how humbled they feel when they look around the dinner table. Plus, learn why Shterna says each child brings more light into her life and into the world.

 

Exclusive Webisode: How Hasidic Jews View Other Religions

Shterna and Aron Ginsberg, a Hasidic couple who invited Oprah into their home, clear up a common misconception and share their views of other religions, including Christianity and Islam.

 

Exclusive Webisode: The Ginsbergs Honor a Spiritual Leader

Hasidic couple Shterna and Aron Ginsberg show Oprah how they honor Rabbi Menachem Mendel Schneerson, one of their greatest spiritual leaders, in their Brooklyn, New York, home.

 

Exclusive Webisode: The Challenges Facing Black Hasidic Jews

The Abrahamsons, one of few black Hasidic families, discuss the challenges they face within their community and in the world. Plus, what is it like to be an interracial Hasidic couple? Sarah and her husband, Yosef, open up about the reactions they have received from friends and co-workers.

 

Oprah Breaks Bread with a Hasidic Family

The Ginsberg family, Shterna, Aron and their nine children, invite Oprah to join them for a traditional Jewish meal of gefilte fish, matzo ball soup, potato kugel and challah bread. During the meal, Oprah asks the children about growing up without television and test their pop culture knowledge. Plus, Shterna and Oprah share an aha! moment.

 

Hasidic Traditions and Rules of Modesty

Every week, from sundown on Friday to sundown on Saturday, the Hasidic people celebrate the Sabbath. In keeping with ancient Jewish traditions, they can't do anything they believe creates work—like drive or talk on the phone—for 24 hours. Aron and Shterna Ginsberg, a Hasidic couple, explain the importance of the Sabbath to Oprah. Then, after Shterna catches Oprah sneaking a peek at her wig, she reveals why Hasidic women cover their hair at all times.

 

Oprah Meets a Black Hasidic Family

They're a minority within a minority. Oprah sits down with Dinah Abrahamson and her children, Sarah and Yosef, one of few black Hasidic families. Find out how they became members of this close-knit community.

 

Interracial Marriage in the Hasidic Community

Sarah and Yosef may be different races, but they say their shared Hasidic faith, traditions and values transcend color. Watch as these newlyweds explain how they met and why race was never an issue.

 

Hasidic Marital Customs and Matchmakers

Shterna and Aron Ginsberg, a Hasidic couple raising nine children in the Borough Park section of Brooklyn, New York, invite Oprah into their home to discuss everything from marriage and matchmakers to the value of women within their community. Find out why they can only touch each other two weeks out of every month—and why, they say, they don't marry for love.

 

Hasidic Women Open Up About Their Sex Lives

Four wives and mothers from Brooklyn, New York's Hasidic community get personal and clear up common misconceptions about Hasidic couples' sex lives. Oprah learns about their traditional laws, the importance of verbal communication and more.

 

First Look: America's Hidden Culture, Part 2

During Part 2 of Oprah's exploration of Hasidic Judaism, Oprah sits down with four Hasidic women in Brooklyn, New York, for a no-holds-barred interview about their relationships, role in the community, sex lives and more.

 

Exclusive Webisode: Former Alternative DJ Embraces Hasidic Judaism

Before Brocha was a Hasidic wife and mother, she was an alternative radio DJ, who says music, TV and media were her life. Find out why she gave it all up for her faith—and how her family reacted to her decision.

 

Exclusive Webisode: How Hasidic Children Entertain Themselves

With no television, Internet access or video game system in the home, Shterna, Toby, Chaya and Brocha, four Hasidic women who have 32 children between them, say their sons and daughters have learned to entertain themselves. Watch as these moms discuss the educational, imaginative ways their children pass the time.

 

Exclusive Webisode: Love and Marriage in the Hasidic Community

Like most single people around the world, Hasidic men and women of marrying age are in search of a soul mate who shares the same values and ideals. Love, on the other hand, sometimes comes later. Shterna, Toby, Chaya and Brocha, four married Hasidic women living in Brooklyn, New York, discuss dating, matchmaking and more.

 

The Role of Women in Hasidic Judaism

In keeping with Hasidic tradition, men and women are rarely seen together outside the home, and they never touch in public. Men are also separated from women in the synagogue, on buses and during wedding celebrations. Outsiders may think women have a subservient role, but Shterna, Toby, Chaya and Brocha, four Hasidic wives and mothers, tell Oprah that women are the foundation of the home and equal partners.

Pubblicato martedì 21 febbraio 2012 alle 09:57:35

Precedente  
© Copyright 1998 - 2020 Chabad.it | Ebraismo, Ebrei e Torà |