Notizie
Centri | Contattaci | ב"ה
English
NotizieEventiParashàFesteVitaConcettiOpinioni
Primo PianoIn BreveEsteriNei MediaMazal TovCondoglianze
Home > Notizie > Esteri > Shluchot alla conferenza di New York: donne unite per cambiare il mondo
• Ultime/i Notizie in "Esteri"
• Due Chassidim insigniti di importanti onorificenze cavalleresche britanniche
• Studenti italiani festeggiano negli Stati Uniti
• Batman mette i Tefillin per la prima volta!
• Con Chabad l'ebraismo torna a vivere a Ulm in Germania
• Chabad in aiuto di un bar mitzvah di 99 anni
• Grande dolore per le vittime dell'attacco terroristico di Kiryat Malachi
• 4.000 emissari di Chabad riuniti al 29esimo Kinus
• A Mosca inaugurato il più grande museo ebraico
• Vietnam: Inaugurato il primo Mikvè. Una conquista spirituale in una terra difficile
• Chabad in prima linea per un aiuto concreto alle vittime di Sandy
• Commenti
Shluchot alla conferenza di New York: donne unite per cambiare il mondo

Lorenza Cordovani

Circa 3000 donne, emissarie di Chabad, Shluchot, si sono riunite a New York a partire da giovedì 16 fino a domenica scorsa in una conferenza internazionale, che ormai si ripete annualmente dal 1989, in concomitanza cioè dell’anniversario della amata e compianta moglie dell’ultimo Rebbe Lubavitch, Menachem Mendel Schneerson, Chaya Mushka, avvenuta il 22° giorno del mese ebraico di Shevat.

 Il convegno, che ha riunito dirigenti scolastici, direttori di scuole ebraiche, addetti alla formazione insieme a tutti i loro collaboratori provenienti da tutto il mondo, si è alternato fra workshop, corsi con programmi di formazione,di inspirazione e motivazionali . 

  Certamente i momenti di grande tensione emotiva sono stati sia la visita alla tomba del Rebbe, avvenuta giovedì scorso, all’apertura dei lavori, e la grande serata conclusiva all’Hotel Hilton, dove sono intervenuti con brevi relazioni, la Signora Shterni Gruzman, direttrice del liceo Lauder Chabad a Vienna, Rav Moshe Kotlarsky, Vice responsabile del Merkos ed organizzatore del Kinus, Rav Yehuda Krinsky, Responsabile del Merkos, la Signora Ilana Skolnik, e la Signora Fruma Schapiro. Il tema della serata principalmente verteva su alcune riflessioni sulla figura del Chossid. “Il potere e l’energia contenuta in questa stanza è lo stesso potere ed energie che noi donne ebree abbiamo nelle nostre anime, il potere di trasformare, il potere di elevare. Ha detto la Signora Shterni Gruzman che ha introdotto per prima l’argomento della serata conclusiva. “Donne coraggiose, convinte, ispirate, donne che stanno esse stesse ispirando il cambiamento del mondo intorno a loro. E’ questa una riunione di tutte le famiglie del mondo per crescere, per condividere questo momento per ritrovare la forza necessaria per portare avanti la nostra missione personale”,ha poi continuato riassumendo il senso di questo convegno annuale. 
 “Il Rebbe ha inviato Shluchim con tutte le loro capacità sia nelle campagne, che nelle città che negli stati o nelle scuole sia per scopi di consulenza o di formazione o di insegnamento o umanitari, ma sono comunque sempre gli stessi. Sono uomini di verità e voi Shluchot siete parte di una grande mosaico  a completamento della missione del Rebbe”, ha sottolineato Rav Moshe Kotlarsky.  
 
 Bellissima la testimonianza della signora Ilana Skolnik, ospite del convegno ed ex Miss Sud Africa, che dopo aver raccontato la sua storia personale spiegando il suo cammino verso Chabad insieme a suo marito, ha commentato: “Oltre 30 anni fa, sono venuta a New York cona altre donne per una sfilata di bellezza. Ora, 30 anni più tardi, sono venuta a New York con migliaia di altre donne da tutto il mondo, ma questo è un gruppo di donne che porta luce al mondo intero. Non posso altro che ringraziare il Rebbe per questo” . 
 
"Le donne sono le akeres habayis, quelle cioè che si prendono cura della casa, della famiglia, con un’educazione ebraica senza compromessi per i loro bambini", ha detto il Rav Yehuda Krinsky.
 
Una folta delegazione di Shluchot con le loro sostenitrici provenienti dall’Italia hanno preso parte al convegno. Giovedì sera ha parlato la Signora Ghitty Bechor, da Milano, e sabato sera la Signora Rivkia Lazar da Roma ha recitato il Tehillim.
 
“Qualche volta può accadere che nella vita quotidiana uno possa sentirsi isolato. Ma quando migliaia di altre persone, che fanno le tue medesime cose, si riuniscono nella stessa stanza, ti fa rendere conto che non sei solo. Il Rebbe è con noi”, ha commentato Rav Yehuda Krinsky, nel suo intervento.
 

Pubblicato lunedì 20 febbraio 2012 alle 05:37:07


da sinistra: Rebbetzin Esther Belinov, Milano con la figlia, Rivka Korf, Delray Beach, Florida.


a destra: Sorale (Rodal) Brownstein, Davis, California


a sinistra: Mashi Hazan, Milano, con le sue sorelle


Rivkie Lazar, Roma, recita il Tehillim alla Melave Malka


Morà Beila Gansburg, Milano, prima della foto di gruppo delle Shluchot


da sinistra: Rivka (Belinov) Korf da Delray Beach, Florida con la mamma Reb. Esther Belinov, Milano.


Da sinistra: Freida (Shaikevitz) Wilshansky, Milano, Moussia (Greenberg) Goldstein, Philadephia, Chani (Shaikevitz) Heller, New York, Sonia (Hazan) Wolvovsky, Zeldi (Hazan) Fradkin, S. Diego, Chana (Hazan) Kaplan, Milano.


al centro: Mashi Hazan con le sue sorelle


a destra: Morà Beila Gansburg con la figlia Hadassa


a sinistra Rivkie Lazar, Roma e quarta da destra Chani Hazan, Roma con i loro famigliari sparsi in tutto il mondo


al centro: Mashi Hazan, Milano.


a sinistra: Sheini (Springer) Rivkin, Towson, Maryland.


Sorele (Rodal) Brownstein, Davis California, prima di entrare all'Ohel del Rebbe


prima a destra seduta: Chani (Hazan) Benjaminson, Massachusetts, terza da destra Chani Hazan, Roma. In piedi da destra: Mushki (Rodal) Silverstein e Zeldi (Rodal) Richter, New York.


Prima in piedi a sinistra: Sara (Lazar) Wilansky, New Jersey.


Prima alla destra: Chana (Garelik) Greenberg, Texas.






Precedente  
© Copyright 1998 - 2020 Chabad.it | Ebraismo, Ebrei e Torà |